Il principato e il Regno del Paradiso

Si ritiene che la prima pietra della chiesa abbaziale carolingia venne posta intorno al 822. La basilica aveva tre navate, un coro quadrato e una cappella annessa. La chiesa venne consacrata nel 844. Prima del 873 l'edificio venne ampliato con un transetto e un nuovo coro.

Gli annali di Corvey riportano la costruzione di un complesso a tre torri durante l'873 e l'885. Tra il 1145 e il 1159, sotto l'abate Wibaldo di Stavelot, lo stesso complesso venne modificato nell'attuale facciata a due torri, rimuovendo dunque la torre centrale e innalzando le due torri della facciata. Tra il 1585 e il 1616, sotto l'abate Teodoro di Beringhausen, i timpani e le guglie delle torri subirono dei lavori di rinnovamento.

La guerra dei Trent'anni causò il crollo della chiesa abbaziale carolingia. La chiesa venne del tutto demolita nel 1665, mantenendo solo il westwerk. La nuova chiesa venne costruita tra il 1667 e il 1671 grazie al progetto del prete cappuccino Policarpo e all'architetto Niclas Dentel. La consacrazione finale avvenne nel 1683.

Le strutture dell'abbazia vennero gravemente danneggiate durante la Guerra dei Trent'Anni. La sua ricostruzione cominciò nel 1699 sotto l'abate Florenz von dem Felde e venne completata nel 1714 sotto l'abate Maximilian von Horrich. Sotto gli abbati successivi, Carl von Blittersdorf  e Caspar von Böselager, vennero costruiti l'edificio frontale con l'orologio e il cancello, la rimessa (Justus Wehmer, 1730) e la Casa del Tè (Franz Christoph Nagel, 1741).

844 Consacrazione della prima chiesa di pietra
1145 Rifacimento del westwerk
1699 Nuova costruzione dell'abbazia come residenza barocca